Esperienza figli 11:
la "storia di adozione" di Valeria


(ultimo aggiornamento di questa pagina: 28/08/05 )

 

 


Mi chiamo Valeria e sono stata addottata all'eta' di otto mesi. Dopo tanto tempo, mi sono decisa ora di ricercare le mie origine. Ho deciso veramente di farlo perche' sento che non posso piu' vivere con questo peso dell'abbandono ... ho bisogno di confrontarmi con il mio passsato per ricostruire la mia identita'. Ho adesso trentatre' anni e sento che questa cosa per me e' una piaga che ora devo assolutamente curare.

Devo farlo per me e per tutte le persone che mi stanno vicino.

Ma ho paura di non reggere.

Sette anni fa ho avuto una figlia ed io speravo che la sua nascita mi facesse chiudere il cerchio: ma invece me l'ha aperto e io mi sono sentita trascinare dentro una voragine...

Ho vissuto anni in depressione ... ogni volta che la guardavo vedevo me e mi chiedevo come si possa abbandonare un figlio.

Sono passata da attacchi di panico a momenti di depressione piu' nera.

Non credevo piu' in nessuno ,pensavo che tutti mi ingannassero e sapessero di me ma non me lo volessero dire.

Volevo morire.

Poi ho saputo delle cose di questa donna: lei era sordomuta ed aveva altri due figli nello stesso stato, ed io ero la piu' piccola, ma con la differenza che ci sento benissimo. All'inizio, quando stavo nell'Istituto, dicevano che io non reagivo ai rumori e che ne ero assolutamente passiva.

Ma poi quando avevo un anno e mezzo ed ero nella mia casa nuova, si accorsero che io reagivo alla musica e mi mettevo a ballare ed a dondolarmi. E non solo! Io sono una cantante professionista e, nel bel mezzo dalla carriera, ho saputo questi particolari sulla sordita'.

All'inizio mi sembrava qualche cosa di assolutamente impossibile.

Dopo aver saputo questo, sono corsa a fare degli esami genetici e, dopo circa sei mesi, mi hanno riferito che anch'io ho il gene della sordita', ma da me e' recessivo.

Adesso ho preso forza ed ho deciso di fare questo passo e ne ho anche parlato con i miei genitori adottivi.

Devo scaricarmi di dosso questo senso perpetuo dell'abbandono...

Non posso piu' rincorrere dietro il mio passato...

Valeria


 

 


Vai all'inizio                         Homepage