Esperienza figli 4:
la "storia di adozione" di Madhury


( ultimo aggiornamento di questa pagina: 25/07/03 )

Indice
Se desideri leggere pi¨ tranquillamente off-line questa "storia di adozione", ti consigliamo di stamparla!

 


1              Questa è la mia storia ...

Nome = Madhury
Paese_origine = Ullal, Karnataka (India)
Anno_adozione = 1984
Eta_oggi = quasi 19 anni
Eta_adozione = 9 mesi


Origini = Io sono nata ad X , una piccola cittadella della campagna del Karnataka, l'8 marzo 1984, mia madre era una ragazza giovanissima, anche se non si sa di preciso l'età si presume che abbia avuto 12-18 anni, di nobili origini, apparteneva alla casta ed alla sottocasta più alta, con una famiglia ricchissima, una tra le più ricche dell'India, è rimasta incinta da un ragazzo italiano che era in India in vacanza. In India le leggi sono severe e non si possono avere figli fuori dal matrimonio, anche perchè questo disonorerebbe la famiglia, così mia madre dopo il parto dovette darmi in adozione, perchè era già stata promessa ad un altro ragazzo; inoltre per mantenere il segreto del fatto che lei avesse avuto un figlio fu cambiato il mio luogo di nascita (che indico con X) e fu messo Ullal, istituto in cui sono stata. Lei sperava che fosse mio padre a prendermi con sè ma lui, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, era seriamente fidanzato e non voleva far sapere alla sua futura moglie della mia esistenza, anche perchè pensava che lei non avrebbe voluto tenermi, e quando gliene parlò e lei fu d'accordo io ormai ero già stata adottata, e quindi erano cessati i rapporti che avrebbero potuto esserci con la famiglia d'origine. Tutto questo mi è stato raccontato dalle suore dell'istituto di Ullal, in cui sono stata fino a quando sono venuta in Italia.


Arrivo = I miei genitori sono venuti a prendermi nel dicembre 1984, e mi hanno preso in braccio la prima volta proprio il giorno in cui compivo 9 mesi, come se ci fosse stata un'altra gravidanza. Sono rimasti in India alcuni giorni, troppo pochi a mio parere, perchè una bambina, non più piccolissima, si abituasse a stare con persone che non aveva mai visto in vita mia; inoltre loro non avevano ancora altri figli ed erano un po' inesperti, per questo avevano portato anche una coppia di amici che avevano già una bambina di 6 anni, che però avevano lasciato a casa, perchè li aiutassero con me, ma l'atmosfera è stata un po' rovinata dalla donna. Infatti solo qualche anno dopo si è capito che lei era innamorata di mio padre e che voleva che io fossi sua figlia, e non di mia madre (adottiva). Siamo tornati in aereo tutti insieme, è stato un viaggio piuttosto faticoso, io ero stanca e anche loro a causa di ritardi e scioperi. Siamo arrivati in mattinata a Milano, con un pullman da Torino perchè c'era uno sciopero, lì c'erano tantissimi amici e parenti ad aspettarci e che volevano vedermi. Io questo non lo ricordo ma ho delle videocassette che guardo molto spesso.


Famiglia = Siamo andati a casa, ma loro avevano organizzato un pranzo tutti insieme a cui siamo stati costretti a partecipare. Lì c'erano anche i nonni, tutti e quattro, che in aeroporto erano riusciti appena a vedermi, c'erano anche i miei cuginetti e gli zii; come ho già detto non avevo ancora fratelli o sorelle.


Casa = Riguardo a questo non so proprio dire niente perchè questo è il paese in cui sono cresciuta e io lo considero il mio paese, e mi piace molto.


Scuola = Dato che sono venuta qui da piccola non ho mai avuto problemi con la lingua, che è praticamente la sola che conosco, ma con l'inizio della scuola materna e poi delle elementari hanno iniziato anche i soliti noiosi piccoli problemi: mi prendevano in giro perchè avevo la pelle scura. Mia mamma mi diceva che molte persone dicono così perchè sono gelose: nonostante io fossi contenta di come ero, la cosa di dispiaceva molto, e mi faceva soffrire.


Lingua = Con la nuova lingua, come ho già detto, non ho avuto nessun problema, a parte proprio i primi giorni, infatti i miei dicono che pronunciavo qualche parolina nella mia lingua e non capivo quello che loro mi dicevano.



Operatori_socio_sanitari = Questi "contatti" sono andati avanti a lungo, fino a quando avevo sette anni, anche per il problema già accennato, che mio padre voleva riavermi con sè, e ha manifestato questo suo desiderio quando io avevo tre anni e quindi l'adozione era ormai completata, ma lui dicendo di non sapere della mia esistenza creò un po' di problemi.
Comunque per quello che ricordo gli operatori sono sempre stati gentili, affettuosi e molto diponibili nei miei confronti.


Rivelazione = Mia mamma, da sempre, mi raccontava del viaggio che avevano fatto per venirmi a prendere in India, perchè loro volevano una bimba indiana, ecc. Si può dire quindi che lo so da sempre.


Famiglia_biologica = Della mia famiglia biologia non ricordo praticamente niente, ma ora mi piacerebbe rincontrare mio padre e la sua famiglia, ma soprattutto vorrei conoscere mia madre, cosa praticamente impossibile dato che lei non ha lasciato notizie di sè, forse proprio perchè non voleva essere rintracciata. Mi piacerebbe anche sapere se ho delle sorelle o dei fratelli. Voci dicono che due bambine che sono state adottate qualche settimana fa siano le figlie di mia madre, la quale dopo essere rimasta vedova si è risposata, ma il nuovo marito non ha voluto le bambine con loro, così sono state date in adozione, pare che fossero dieci bambine.


Ricerca_origini = Nel 1996 con i miei genitori e mia sorella, anche lei adottata ad Ullal, siamo andati a fare un viaggio in India, e ci siamo fatti accompagnare dalla suora che ci aveva dato in adozione, la quale mi raccontato tutte le cose che ho detto prima. Ho visto il posto il cui sono nata, e anche l'istituto in cui sono venuti a prendermi i miei genitori, e molti alri posti, e a differenza di quello che molti dicono, l'India è paese meraviglioso, oserei dire magico.


Adolescenza = Io direi di essere alla fine dell'adolescenza. Posso dire che non è stato un bel periodo, e che mi ha fatto soffrire molto, volevo sapere chi sono davvero, ma per me non è facile come per i figli naturali trovare una risposta a questa domanda.
Partner = Direi di sì, ma positivamente, dal momento che lui ama l'India, anche se non ci è mai andato. Noi stiamo insieme solo da un paio di mesi, ma abbiamo già deciso che il prossimo Natale lo andremo a passare là.


Rapporto_con_altri = Come ho già detto c'è chi non perde occasione di trovare elementi per prenderti in giro, ma la maggior parte delle persone ha saputo accettarmi per quello che sono, così come io ho fatto con loro. Ho avuto occasione di conoscere anche molte ragazze italiane, che sono state adottate nel mio stesso posto, ed è nata un'amicizia particolare.


Diventare_genitore = Ci penso spesso da alcuni anni, anche perchè penso che alla mia età mia madre aveva già avuto una figlia, anche a me piacerebbe avere una figlia adesso, perchè ritengo che i genitori giovani (anche se non troppo) siano meglio di quelli più "maturi". Anche a me, indipendentemente dal fatto se potrò o meno avere figli, vorrei anche adottarne, magari nello stesso posto in cui hanno adottato me.


Note = Ora sto sostenendo un bambino a distanza che è nello stesso istituto in cui sono stata io, ma non può ancora essere adottato perchè i suoi genitori, pur non volendo tenerlo, non vogliono nemmeno lasciarlo andare. Di bimbi come lui ce ne sono tanti, per questo vorrei che se qualcuno di voi è interessato a fare qualcosa non esiti a scrivermi.


Vai all'inizio                         Homepage